PALESTINA - ISRAELE

Sulle tracce di Gesù

PALESTINA - ISRAELE
0.0/5 rating (0 votes)

SULLE TRACCE DI GESU’

(Palestina-Israele + fiume Giordano)

Le immagini e gli scritti che seguono sono frutto di un viaggio intrapreso liberamente da me per approfondire uno studio che stavo facendo per conto dell’Università La Sapienza di Roma sulla figura del Gesu’ storico, in aramaico Yeshua Ben Yusuf.

Mi limitero’ ad illustrare i luoghi della vita di Gesu’, dove la storia e la religione si incontrano e si scontrano e lascerò’ a voi la liberta’ di oscillare tra la ragione e la fede.

Ci sono inoltre alcune immagini del Mar Morto e dei famosi rotoli della vicina Qumran, di un kibbutz e dello Yad Washem che commemora l’Olocausto. E per concludere degli scatti  che mostrano la situazione precaria delle cittadine palestinesi, le dogane israelite ed il vergognoso muro di separazione.

NAZARETH, GALILEA (Israele)

L’Annunciazione della nascita di Gesu’ da parte dell’Arcangelo Gabriele

Nazareth e’ il luogo dove secondo la tradizione Cristiana si e’ compiuta l’incarnazione del Verbo di Dio, avvenuta per opera dello Spirito Santo nel grembo verginale di Maria.

La chiesa inferiore del Santuario del l’Annunciazione protegge e conserva la Grotta dell’Annunciazione che costituisce la parte posteriore, scavata nella roccia, della casa di Maria. L’altare e’ del 1600 e porta l’iscrizione “Verbum caro hic factum est” ovvero: Qui il verbo si fece carne.

DSCN5136 800x599DSCN5147 800x599DSCN5152 800x599DSCN5153 800x599DSCN5154 800x599

BETHLEM, GIUDEA (Palestina)

La nascita di Gesu’

All’interno della Basilica della Natività’ c’ e’ la Grotta della Natività’ che e’ divisa in due zone: il luogo dove la tradizione ricorda la nascita di Gesu’, segnato da una stella d’ argento con scritto in latino “Qui dalla Vergine Mariane’ nato Gesu’ Cristo” e di fronte il luogo della mangiatoia, dove Maria pose Gesu’ Bambino dopo averlo avvolto in fasce.

DSCN5431 449x600DSCN5437 449x600DSCN5453 800x599DSCN5456 449x600DSCN5457 800x599DSCN5465 800x599

IL FIUME GIORDANO, GIUDEA (Giordania)

Il Battesimo di Gesu‘

Il fiume Giordano e’ il luogo dove Giovanni Battista ( il Precursore) predicava e battezzava. E’ qui che Gesu’, secondo la tradizione Cristiana, viene battezzato proprio da Giovanni, suo cugino, infatti quest’ultimo era il figlio di Zaccaria e di Elisabetta, cugina di Maria.

t1. giordano sito 800x538t3 fime giordano 800x541

IL MONTE DELLA QUARANTENA, DESERTO DI GIUDA (Israele)

Gesù e’ tentato dal Diavolo

Il Monte della Quarantena  o Monte delle Tentazioni è il luogo dove Gesù fu tentato da Satana per quaranta notti e quaranta giorni. Oggi sono, visibili sul fianco del monte, le celle di un convento greco costruito nel 1895.

DSCN5262 800x599RSCN5411 800x600

LAGO DI TIBERIADE O DI GENESARET O MARE DI GALILEA (Israele)

Il lago di Gesù

Secondo la tradizione Cristiana e’ sulle acque di questo lago che Gesù riusci’ a camminare, quietare la tempesta e fare la pesca miracolosa ed e’ su queste rive che Gesu’, sempre secondo la tradizione Cristiana,  chiamo’ i primi discepoli e riusci’ a moltiplicare i pani ed i pesci.

DSCN5166 800x599DSCN5201 800x599

CAFARNAO (Israele)

La seconda patria di Gesù

Una delle numerose città’ intorno al lago di Tiberiade, Cafarnao e’ la città’ dove si trasferisce Gesù dopo aver lasciato Nazareth per predicare la Buona Novella.

DSCN5169 800x599DSCN5178 800x599DSCN5181 800x599

JERUSALEMME (Palestina-Israele)

La casa dell’unico Dio

Gerusalemme, in ebraico :”fondazione del Shalem (Dio)” o “città’ della pace”, è la “città santa” per eccellenza poiche’ è la casa dell’unico Dio delle tre religioni monoteiste: ebraismo, cristianesimo ed islam.

Per gli ebrei Gerusalemme e’ il centro spirituale, religioso e politico della loro storia e della loro nazione;  qui il re David ci trasferì’ l’Arca dell’Alleanza, qui Salomone ci costruì’ il Tempio.

Per i cristiani e’ la culla ed il simbolo della Chiesa, la custode dei principali ricordi e santuari della vita, passione, morte e resurrezione di Gesu’.

Per i musulmani e’ la terza città’ Santa dopo la Mecca e Medina, dove il Profeta Maometto ascese al cielo.

RSCN5408 800x600RSCN5410 800x600

JERUSALEM

città santa di passione è insanguinata,

da fanatici idealismi di fango è lacerata;

triste, abbandonata, di morti non fu mai sazia,

ora è inginocchiata, incapace di amare, chiede la grazia,

come anziani curvi sulle panche da Dio timorati,

che chiedono invano l’assoluzione dei loro peccati;

notti bianche e orecchie drizzate,

pregano le anime il perdono, disperate,

ebrei, arabi e romani macchiati nel loro cuore,

 perché il volere di Dio si esprime con l’amore.

(il Cacciatore Errante)

Il Muro del Pianto

Chiamato così dagli ebrei, è il più grande rudere della cinta del Tempio di Erode il Grande. Quest’ ultimo aveva ricostruito ed ingrandito il Tempio che fu fatto erigere da Salomone figlio di David che fu distrutto prima dai Caldei di Nabucodonosor e poi definitivamente per volere dell’imperatore romano Tito.  Solo questo muro rimase ed e’ qui che gli ebrei venivano  piangere, da qui “il Muro del Pianto”. Davanti al muro oggi gli ebrei si riuniscono per pregare.

DSCN5558 449x600DSCN5567 800x599DSCN5568 449x600DSCN5569 800x599DSCN5571 800x599DSCN5572 800x599

Il Cenacolo

E’ la “grande sala e addobbata” dove, secondo la tradizione cristiana, si fece l’ultima cena di Gesù con gli apostoli la sera del giovedì Santo, durante la quale istituì l’Eucarestia ed il Sacerdozio. Qui Gesù risorto apparve agli apostoli e nacque poi la Chiesa l giorno della Pentecoste.

DSCN5367 800x599DSCN5369 449x600DSCN5376 449x600

Getsemani, l’orto degli ulivi

E’ il luogo dove Gesù si ritirava con i discepoli a pregare o per passarvi la notte; qui vicino vi è la grotta dove, secondo la tradizione, Gesù venne tradito da Giuda. La grotta fu trasformata in chiesa.

DSCN5611 800x599DSCN5612 800x599DSCN5614 800x599DSCN5636 449x600DSCN5638 800x599

Basilica del Santo Sepolcro

Nel 326 Sant’ Elena, la madre dell’ imperatore Costantino, vi fece costruire la prima grande Basilica

 Il Monte Calvario

Al tempo di Gesù il Calvario o Golgota in aramaico (il luogo del cranio, per la forma tondeggiante), era un piccolo rialzo di 5\10 metri. E’ qui che, secondo la tradizione cristiana, fu crocifisso Gesù e vicino, nel sepolcro costruito da Giuseppe d’Arimatea nel suo orto, venne sepolto la sera del Venerdì santo.

DSCN5508 800x599DSCN5551 449x600

La roccia della croce

La Cappella dei Greci poggia sulla roccia, che si può’ vedere e toccare in una lunetta sotto l’ altare, dove venne innalzata, secondo la tradizione cristiana, la croce di Gesù. E’ questo quindi il luogo della sua morte.

DSCN5512 800x599DSCN5518 800x599

Pietra dell’unzione

È su questa pietra che Giuseppe d’Arimatea e Nicodemo deposero il corpo di Gesù dalla croce e lo cosparsero, secondo il costume giudaico, di unguenti e di aromi, per poi avvolgerlo in una bianca sindone per la sepoltura.

DSCN5520 800x599DSCN5521 800x599DSCN5550 800x599

IL SANTO SEPOLCRO

Nell’ edicola del Santo Sepolcro ci officiano le tre principali comunità religiose presenti nella Basilica: Latini, Greci, Armeni. Una porta angusta conduce nella stanza mortuaria ossia nel vero e proprio Santo Sepolcro dove il banco di marmo segna il luogo dove Gesù venne sepolto e riveste la roccia primitiva che servi’ da letto funebre al corpo di Gesù, secondo la tradizione cristiana.

DSCN5538 449x600DSCN5548 800x599DSCN5549 449x600

CRISTOS ANESTI (CRISTO E’ RISORTO)

DSCN5529 449x600DSCN5530 449x600RSCN5532 450x600

Chiesa della Dormizione

Ricorda il transito della Madonna dalla vita terrena alla vita eterna. Nella cripta viene venerata la statua della Vergine nel dolce sonno del suo trapasso.

DSCN5389 800x599DSCN5401 800x599DSCN5403 449x600

Moschea di Omar o Cupola della Roccia

Questa moschea fu costruita nel 692 sulla Roccia Sacra dove, secondo la tradizione islamica, pregò il Profeta Maometto prima di intraprendere il suo viaggio verso i cieli. Secondo la leggenda su questa roccia Abramo preparò il sacrificio del figlio Isacco per poi immolare un montone.

 MAR MORTO (Israele)

E’ la depressione geologica più profonda che si conosca sulla terra, 400 m. sotto il livello del mare. La caratteristica principale è l’intensa concentrazione di sale che non permette l’esistenza ad alcun genere di vita, da questo il nome Mar Morto; il peso specifico dell acque inoltre è superiore a quello dell’uomo, per questo motivo si può rimanere a galla.

DSCN5292 800x599DSCN5296 800x599DSCN5318 800x599

I rotoli di Qumran

Qumran era un complesso monastico degli Esseni, una specie di monaci giudaici; qui nel 1947 un beduino trovò per caso delle giare intatte che contenevano dei rotoli di cuoio, riconosciuti poi come manoscritti ebraici risalenti all’anno 1000 prima di Cristo.

DSCN5308 449x600DSCN5311 800x599DSCN5332 800x599DSCN5341 800x599

KIBBUTZ: UNITA’ PRODUTTIVA COMUNITARIA

Il Kibbutz è forma associativa volontaria di lavoratori dello stato di Israele, basata su regole rigidamente egualitarie e sul concetto di proprietà comune; oggi stanno nascendo comunità che vedono la presenza di ebrei e musulmani che lavorano e convivono insieme.

YAD WASHEM

Situato in Gerusalemme, è il mausoleo dove arde la fiamma eterna che ricorda le vittime dell’Olocausto, i sei milioni di ebrei sterminati.

DSCN5359 800x599DSCN5361 800x599

IMMAGINI DALLA PALESTINA: GERICO E BETLEMME

DSCN5248 800x599DSCN5274 800x599DSCN5275 800x599DSCN5276 800x599DSCN5279 800x599DSCN5280 800x599DSCN5281 800x599DSCN5285 800x599RSCN5412 800x600

DSCN5466 449x600DSCN5469 800x599DSCN5470 449x600DSCN5471 449x600DSCN5472 800x599DSCN5475 800x599DSCN5478 800x599RSCN5485 450x600RSCN5486 800x600

I CONFINI ISRAELO-PALESTINESI ED IL MURO DELLA VERGOGNA

DSCN5245 800x599DSCN5246 800x599DSCN5247 800x599

DSCN5409 800x599DSCN5484 800x599DSCN5488 800x599DSCN5489 800x599

Condividi questo articolo

Leave a comment

You are commenting as guest.

lUCA DI BIANCA

SCRITTORE-VIAGGIATORE
Luca Di Bianca è uno scrittore-viaggiatore e scrive per beneficenza. I proventi dei suoi libri hanno finanziato diversi progetti e associazioni

Sostieni i miei progetti acquistando i libri. Contattami o clicca sull'icona Amazon.