Io sono del mondo

sto caricando...

9
Oct

TRANSNISTRIA – il Paese che non esiste

La Transnistria, ufficialmente Repubblica Moldava di Pridniestrov o Pridnestrovie,, è uno stato indipendente “de facto” non riconosciuto dai Paesi membri dell’ONU essendo considerato “de iure” della Repubblica di Moldavia: è governato da un’amministrazione autonoma con sede nella città di Tiraspol.

Da un punto di vista etimologico “Transnistria” significa “oltre il Nistro”, nome latinizzato del fiume “Dnestr”; mentre “Pridniestrov’” in russo vuol dire “presso il Dnestr”

La regione precedentemente era parte della Repubblica Socialista Moldava, una delle ex-repubbliche dell’Unione Sovietica di cui ancora utilizza la bandiera ed i simboli del regime creandone quindi un continuum . Il 2 settembre 1990 dichiara unilateralmente la propria indipendenza come Repubblica Moldava di Pridnestrov’e  e dal marzo al luglio 1992 è stata interessata da una guerra che è terminata con un cessate il fuoco garantito da una commissione congiunta tripartita tra Russia, Moldavia e Transnistria, e la creazione di una zona demilitarizzata tra Moldavia e Transnistria.

TIRASPOL, capitale fondata dal generale Aleksandr Suvorov nel 1792

20211004_095923_800x600

img_0188_800x533

Palazzo del Parlamento

img_0198_800x534 img_0202_800x533

Tank Monumentimg_0215_800x526

Palazzo dei Soviet

img_0231_800x534 img_0234_800x547

img_0239_800x533

img_0192_800x577

Stazione fantasma di Tiraspol

img_0240_800x533

img_0172_800x534 img_0175_800x534

CHITCANI Noul Neamt Monasteryimg_0247_800x533 img_0249_800x534 img_0250_800x534

BENDER, l’antica Tighina.

Fortezza del XV secola

img_0164_800x525

img_0228_800x594

Luna Park abbandonato

img_0138_800x568 img_0149_800x555

Nel 1994 la Transnistria si è data anche una propria moneta, il Rublo Transnistriano16336876368934002260305694198775_800x600    …a proposito di Sheriff

img_0177_800x533

Lo scrittore e tatuatore Nicolai Lilin, nativo di Bender, in un intervista per la Repubblica spiega cosa significa per la Transnistria lo Sheriff di Tiraspol, squadra di calcio rivelazione della Champions League 2021/2022, dopo aver battuto il Real Madrid al Santiago Bernabeu:

“E’ la vittoria di un popolo che vive in una patria che non ha contatti col mondo esterno, nemmeno con la Moldavia di cui è parte. Una vittoria ottenuta da una squadra che rappresenta un potere immenso, corrotto. Lo Sheriff non è solo una holding, ma di fatto rappresenta tutto ciò che muove denaro da quelle parti: ha interessi in ogni campo possibile, leciti e illeciti. Vivere dentro il sistema Sheriff è l’unico modo di immaginare il proprio futuro. Come si vive a Tiraspol? Tutto sommato in pace, anche se nel Paese dilaga il malaffare: traffico di droga, anabolizzanti, armi, ragazze destinate al mercato della prostituzione in Occidente”.

“Lo sport è’ vissuto con passione, soprattutto le discipline di combattimento: lotta, sambo, judo. Il calcio per la Sheriff ha una funzione di sportwashing (sfruttare lo sport per rendere moderna la propria immagine e far distogliere lo sguardo dalla pessima situazione dei diritti umani del Paese, ndr), è il velo allegro e sorridente sopra un blocco di potere uniforme e intoccabile”.

img_0212_800x534

Chi vuole troppo è un pazzo, perchè un uomo non può possedere più di quello che il suo cuore riesce ad amare”. Educazione Siberiana.

Commenti

comments


Comments are closed.