Io sono del mondo

sto caricando...

5
Jan

TUNISIA DESERT

-Dicembre 2019 / Gennaio 2020

Il sud della Tunisia è (fortunatamente) sottovalutato dal turismo internazionale e per questo, eccetto alcuni siti, ancora autentico. Un viaggio ricco di emozioni tra il deserto rosso della zona ad est e quello bianco ad ovest, attraverso gli ksour ed i villaggi berberi fortificati, dove spuntano le oasi di pianura e di montagna, con cascate e sorgenti di acqua calda. Siti storici che trascendono lo spazio ed il tempo e che sono li per durare per sempre.

REGIONE DEGLI KSOUR, TUNISIA DEL SUD

La parola Ksar, singolare di Ksour, deriva dall’arabo “qasr” che significa “castello”, “villaggio fortificato”; sono composti generalmente da granai ed abitazioni e si trovano su colline o punti sopraelevati vicino ad oasi o corsi d’acqua al fine di poter essere meglio protetti da attacchi di altre tribù. Alla base della costruzione dello ksar c’è un modulo abitativo detto Ghorfa (camera in arabo), che serve per immagazzinare le derrate alimentari in previsione dei periodi di siccità. Le popolazioni che vi abitavano ed in alcuni villaggi vi abitano ancora, sono chiamate “berbere” parola che affonda le radici nell’impero romano e designava coloro che abitano fuori l’impero e non parla la lingua latina; in Europa si sviluppò la parola “barbaro” mentre in Nord Africa “berbero”.

KSAR OULED SOLTANE img_0233_800x533 img_0249_800x533 img_0252_800x533KSAR OULED DEBBABimg_0253_800x533DOUIRETTE, casa troglodita dove abbiamo alloggiato per una notte20191231_075858_800x600KSAR HADADA (nella prima foto lo Ksar ristrutturato per il set di Star Wars episodio I)img_0221_800x533 img_0226_800x558GUERMESSAimg_0208_800x525 img_0209_800x533 img_0212_800x528CHENINIimg_0192_800x534

img_0181_800x533

img_0191_800x533

Le rovine romane nel deserto nei pressi di Ksar Ghilane, raggiungibili solo in quadimg_0160_800x533

img_0170_800x533 img_0172_800x509 img_0175_800x520DUNE DI BIBEN

…morbide dune e orizzonte senza fine intorno al mio vedere, portano all’apice la brillantezza del mio essere, senza volere; sentendosi come mai in questo mare di vita mancante, splendere con tutta l’essenza, come un grido di luce smagliante. Sembra che il cuore batta con più gioia, entusiasmato dall’esistenza, più forte; gli basta sentirsi VIVO, del futile può star senza. (“Il Deserto”. Corridoi Ascensionali. Luca Di Bianca)

img_0155_800x533CAMPMENT ZMELAimg_0176_800x533DOUZimg_0145_800x567 img_0149_800x556CHOTT EL JERID lago salato che copre una superficie di oltre 5000 km2img_0067_800x541 img_0070_800x533 img_0075_800x487 img_0082_800x541TOZEURimg_0122_800x534 img_0123_800x533 img_0129_800x533NEFTA, La Corbeilleimg_0112_800x533MOS ESPA star wars setimg_0109_800x528OASI DI MONTAGNA: CHEBIKAimg_0085_800x533 img_0089_800x533 img_0098_800x533CANYON DI MIDES set de “Il Paziente Inglese”img_0102_800x533OASI DI MONTAGNA: Tamerzaimg_0105_800x532in quad nel deserto di ZAAFRANE 20191227_172042_795x600 img_0058_800x533TAMEZRET villaggio di montagnaimg_0048_800x533 img_0052_800x503 img_0055_800x563MATMATA casa trogloditaimg_0042_800x533 HOTEL SIDI DRISS – Star Wars setimg_0030_800x533TOUJANEimg_0018_800x533 img_0022a_800x560 img_0024_800x533Sul ponte che collega la Tunisia a Djerbaimg_0270_800x533 img_0271_800x528DJERBA – Sinagoga di El Ghribaimg_0280_800x529 img_0285_800x533 img_0290_800x533 img_0293_800x558DONAZIONI DI PALLONI E VESTIARIO NEL VILLAGGIO DI CHENINI1_800x600 2_800x600 3_800x533 4_800x600 5_800x534

20191230_111300_800x600

…nato e cresciuto nel deserto, ne ha abbracciato con tutta l’anima la sua sterilità, per il motivo che in cambio gode di una illimitata, immensa libertà. Alieno all’industria, all’avere materiale e alla superflua comodità, non comprende i nostri effimeri problemi e la concorrenza, allergico alla civiltà. Senza farsi troppe domande accetta il dono della vita, godendo di lussi come donne, tè, caffè e acqua bollita. Nel suo mondo non vi è l’obbligo di un lavoro che non vuoi ma chiedi, ma solo il cielo stellato sopra la testa e terra vergine sotto ai piedi. L’unico rifugio dell’esistenza risiede in Dio, ed io mi rendo conto che un tempo quel Dio-compagno era anche mio, e che L’UOMO BLU, giudicato inferiore dalla nostra cultura appariscente, ama più di noi la sua terra, che come una grande madre sente. Per questo siam destinati ad esser orfani, perchè la nostra culla si offende,  al contrario della terra dei BERBERI, che senza far rumore, durerà per sempre (“L’uomo Blu”, Corridoi Ascensionali. Luca Di Bianca)

20191230_154409_800x600

TUNISIA DEL SUD 2019/2020

Commenti

comments


Comments are closed.

Ultimi post

TUNISIA DESERT

TUNISIA DESERT -Dicembre 2019 / Gennaio 2020 Il sud della Tunisia è (fortunatamente) sottovalutat...

NAMIBIA

NAMIBIA - settembre 2019 Dune Naufragi Elefanti San Tedeschi Meteoriti Altopiani Khalahari Piante m...

FAROE

  FAROE "Nessuno di noi è un'isola e mai lo potrà pensare, di vivere in disparte come un pezz...

EGITTO

EGITTO - Lungo la valle del Nilo, da Il Cairo ad Abu Simbel - dicembre 2018 / gennaio 2019 -Fuci...

DANCALIA

DANCALIA - L'INFERNO DEGLI AFAR - ETIOPIA Danakil Depression - Afar Country "...un deserto di sale...